Classi pavimento in legno: la normativa ci aiuta?

Cosa dice la legge..

l'Europa ha tracciato quelle che sono le 3 macro categorie degli elementi in legno di quercia (rovere) per classificare la materia prima in base sostanzialmente a fattori come la grandezza dei nodi all'interno del materiale e/o la presenza di alburno sullo stesso.

Vediamo la Tabella unificata:

 

 

 

Nella Realtà, Purtroppo, questa norma è stata creata per dar una prima classificazione alla materia grezza che entra nel mercato ai vari produttori di Parquet. Ovvio che per ragione di produzione, scelte commerciali ed altro questa classificazione non è sufficiente ad accontentare e rispondere alle esigenze del mercato dell'utente finale, ossia in seguito alla fase di produzione e vendita di un pavimento finito che ogni produttore customizza su aspettative del cliente finale e quindi che ha di per se caratteristiche quasi uniche o comunque diverse dai vari competitors.

Pensiamo alla presenza o meno di un nodo nei pavimenti in legno: la discriminante non potrà essere la dimensione di quest'ultimo per catalogarlo come scelta. Ogni produttore infatti avrà selezionato la materia prima in base alle proprie esigenze di mercato, all'utilizzatore finale, e quindi non potrà discriminare una scelta/prodotto in base alla sola dimensione di una caratteristica del legno.

Per approfondire l'argomento scelta dei nostri pavimenti, vedere questo articolo.

 

Leave a comment to this post Required fields are marked *